Una volta un filosofo saggio ha osservato che l’unico ostacolo che un’aquila deve affrontare, per volare con maggiore velocità e agevolezza, è l’aria.
Ma se si togliesse l’aria e il fiero uccello dovesse volare nel vuoto, cadrebbe al suolo all’istante, del tutto incapace di volare.
Proprio l’elemento che oppone resistenza al volo è allo stesso tempo la condizione per il volo.
L’ostacolo principale che un motoscafo deve superare è l’acqua contro l’elica, ma senza questa stessa resistenza l’imbarcazione non si muoverebbe affatto.
La stessa legge, secondo cui gli ostacoli sono le condizioni del successo, è valida nella vita dell’uomo.
Una vita priva di ogni ostacolo e difficoltà azzererebbe tutte le possibilità e le facoltà.
Se elimini i problemi, la vita perde la sua tensione creativa.

Per tutta la vita tendiamo a volerci sbarazzare dei problemi e delle responsabilità.
Quando sorge questa tentazione, ricorda il giovane che faceva domande ad un anziano tutto solo :
Qual è il fardello più pesante della vita ?’’
L’anziano rispose :

‘Non avere niente da portare’

Ricorda, quasi tutte le persone che hanno contribuito a migliorare qualcosa sul nostro pianeta, hanno dovuto superare grandi sofferenze e dure battaglie.
Facciamo qualche nome :

George Washington, Nelson Mandela, Martin Luther King, Albert Einstein.
Come diceva il grande Albert Einstein, benedire le crisi perchè soltanto grazie a loro possiamo evolverci ad un livello di coscienza superiore.
Chiaro è che le crisi non evolvono le persone in modo automatico, ma saranno gli uomini ad interpretare le medesime in modo potenziante.
Nell’ideogramma cinese la parola crisi equivale ad opportunità.
Sai qual’è la differenza tra un problema ed un’opportunità ?
La differenza la fa il nostro atteggiamento.
L’interpretazione che attribuiamo all’evento, ecco perché la realtà la costruiamo noi, ed in base alle credenze che abbiamo, scegliamo di esser poco felici oppure molto felici.

Se vuoi l’arcobaleno devi sopportare la pioggia !!!

 

Pino Nicastro