ll significato del termine didattica inclusiva è  da ricercare nella sfera educativa, sociale e politica, partendo dall'integrazione fino ad arrivare ad una reale inclusione degli alunni, in un contesto partecipativo e collaborativo.
Per definizione la didattica inclusiva è quel "modus educandi" che nasce per garantire la comprensione del bisogno educativo del singolo e per mettere in atto di riflesso soluzioni funzionali, superando le rigidità metodologiche e le differenze di ogni sorta.


Ecco alcuni esempi di alunni che necessitano l'attuazione di un metodo didattico votato all'inclusione:
alunni BES;
alunni DSA;
alunni affetti da autismo;
alunni stranieri;
alunni disabili;
alunni con dislessia;
alunni non vedenti;
La didattica dell'inclusione si prefigge l'obiettivo di creare le condizioni di apprendimento ottimali ad appianare la difficoltà e le differenze, con la finalità di mettere ogni alunno nelle condizioni di scoprire, valorizzare ed esprimere al massimo il proprio potenziale.
Per facilitare la comprensione, eccovi un elenco degli obiettivi principali di questa metodologia di insegnamento:

cercare, trovare, valorizzare e celebrare tutte le differenze tra gli individui;
differenziare, individualizzare e personalizzare le attività didattiche in base ad esse;
promuovere l'autonomia, la responsabilità e l'autoconsapevolezza dell'alunno.


STRATEGIE PER LA DIDATTICA INCLUSIVA
Le strategie attuabili sono molteplici e spesso si basano sull'incentivazione di nuove modalità di apprendimento tra cui:

l'integrazione della tecnologia nella didattica;
il cooperative learning;
la didattica metacognitiva;
l'utilizzo della LIM;
l'integrazione di arte e musica;
Si tratta dunque di strategie volte a modificare gli schemi e gli standard delle classiche metodologie di insegnamento, volte a far crescere all'interno del gruppo classe l'idea che la diversità non sia un ostacolo ma una risorsa.
Sarà compito dell'insegnante valutare quale strategia è il caso di applicare in base alla situazione specifica, per questo è importante che egli abbia competenze e conoscenze particolari in materia.

 

dal Web