Lazzari: I 3/4 dei nostri interventi si ripagano da soli


(DIRE - Notiziario settimanale Psicologia) Roma, 10 ott. - "La psicologia deve essere all'interno del sistema di cura in maniera organica. Un intervento psicologico, anche breve, aumenta di 15 anni la sopravvivenza nel 40% delle donne operate di tumore al seno". Lo dice David Lazzari, presidente della Societa' Italiana PsicoNeuroEndocrinoImmunologia ed esponente dell'esecutivo del Consiglio nazionale dell'ordine degli psicologi (Cnop), in conferenza stampa al Senato per presentare la Giornata nazionale della Psicologia sul tema delle 'Periferie esistenziali'.

"Alcuni studi hanno seguito un campione di pazienti per 25 anni mostrando il ruolo della psicologia nella gestione dello stress. È emerso che la longevita'- fa sapere Lazzari- arriva al 70% tra le persone con un elevato benessere e distress psicologico". Gli interventi psicologici, "riparativi ma soprattutto preventivi, producono risparmi in termini sanitari e sociali. I nuovi Livelli essenziali di assistenza danno spazio alla psicologia nel piano della cronicita' e della promozione alla Salute. Occorre lavorare sulla concretizzazione- sottolinea il presidente dell'Ordine psicologi Umbria- per non far restare tutto cio' solo delle buone parole. Un sistema sanitario equo, giusto, solidale e fondato sull'appropriatezza deve poter garantire l'aspetto psicologico non solo per l'ansia e la depressione ma anche per le malattie fisiche importanti".

Sui costi di questi interventi, Lazzari e' molto chiaro: "I 3/4 dei nostri interventi si ripagano da soli, perche' attivano le risorse delle persone, migliorano gli equilibri adattativi e producono risparmi importanti. Almeno un 25-30% di questi genera ulteriori risparmi e quindi fa guadagnare il sistema sanitario nazionale. Spero che con questi studi- conclude- riusciremo a convincere il legislatore italiano a fare un migliore uso della psicologia".